ERC autostart into a new instance of emacs

Most of this blog is published into Italian but I think that sharing technical tips should be better done trying to write them into English.

I’m a fun of emacs but I consider my self still a beginner. Every day I found new ways improve the my usage of this programmable editor.

One of the problems I was experiencing was the mess from gnus, ERC and normal buffers. The only solution I found was to run a new instance of emacs but this solution rose a new problem: all instances run after the first complain for emacsserver already running and if I run the gnus instance as first instance all emacsclient will become its clients.

I found the solution to this problem on Edward O’Connor’s blog. Edward use a new emacs for gnus and call a function to invoke gnus at startup and solved the problem with emacsserver, too.

Based on his solution I wrote a function to run ERC:

[cc lang=”lisp” tab_size=”2″]
(add-to-list
‘command-switch-alist
‘(“erc” . (lambda (&rest ignore)
;; does not start emacs server
(setq ted-server-emacs nil)
(interactive)
(setq frame-title-format ‘(“” “%b @ Emacs IRC” ))
(call-interactively ‘erc-freenode)
(sit-for 1)
(call-interactively ‘erc-oftc)
(sit-for 1)
(call-interactively ‘erc-gnome)
(sit-for 1)
(call-interactively ‘erc-azzurra))))
[/cc]

As you can easily see ERC auto connects to some network.

Please note that as per Edward O’Connor’s post ted-server-emacs is set to nil so no server is run if I use emacs for ERC only.

This solution needs to be improved a little bit because all emacs instances still load all the configuration file even if they do not need them. My configuration is based on Alex Ott one so I have many files, perhaps some variables like the ted-server-emacs one can do the trick.

A volte le cose vanno per il verso giusto

Spesso su queste pagine mi lamento di cose che non funzionano, in fondo il mio DNA
genovese impone una certa dose di mugugno, ma mi fa molto piacere usare questo piccolo
spazio sul web anche per raccontare le cose positive che ogni tanto capitano.

Prologo

A fianco a casa mia ci sono dei giardinetti, chiamare giardini uno spazio circa quadrato
di 10 metri di lato con 3 panchine, una fontana, una selva selvaggia di alberi e tanta
spazzatura mi sembra troppo, che vengono usati dai ragazzini per le loro chiaccherate
pomeridiane e da qualche disperato come ristorante per la cena. Specie l’ultimo uso dei
giardinetti fa si che ci siano abbandonate qua e la scatole di pizza da asporto e
bottiglie di birra. Gli operatori ecologici, insomma gli spazzini, non si dannano molto
nel tenere pulito questo piccolo pezzo di Pontedecimo. Qualche mese fa oltre alla
spazzatura abituale è apparsa una carcassa di scooter. Io ho sperato che quello spazzino
che ogni tanto viene e dare una ramazzata sotto la selva selvaggia segnalasse la cosa e
poi mi sono dimenticato di tutto. L’altro giorno qualcuno ha pensato bene di spostare la
carcassa e così l’ho vista aprendo le persiane.

Conclusione

Ho passato qualche minuto sul sito del Comune di Genova, ho trovato il form dello
Sportello del Cittadino, ho scritto la mia segnalazione, ho ricevuto la seguente conferma
di ricezione:

Subject: Conferma_avvio_segnalazione_internet_Sportello_del_Cittadino
Sender: “Webmaster”
From: “Webmaster”

Date: Tue, 3 Jan 2012 09:58:03 +0100
To: “sportello5@comune.genova.it?” ,

Conferma segnalazione Sportello del cittadino inviata via Internet, si ringrazia per la collaborazione

Data: 03/01/2012
Richiedente: Stefano Canepa
Indirizzo: Via Coni Zugna 4/4 Cap 16164
Telefono: 0107848091
Email: sc@linux.it
Testo della segnalazione:
la presenza di uno scooter abbandonato nei giardini Giacomo e Onorato Belletti (Via Coni
Zugna tra la scuola media e il civico 4).
Lo scooter, o meglio quello che ne rimane, è sul posto da diverso tempo, mi domando quindi
come sia possibile che nessun operatore ecologico, che si suppone ogni tanto spazzi
suddetti giardini, non abbia ancora segnalato la cosa e/o provveduto alla rimozione.

Cordiali saluti
Stefano Canepa

PS: identica segnalazione sarà fatta alla Polizia Municipale

ho anche provveduto a copiarla nel form del sito della Polizia Municipale di Genova e alla
fine della giornata la seguente comunicazione dalla Polizia Municipale:

From: AAAAA BBBBB
Subject: presenza di relitto giardini Belletti via C.Zugna
To: Sportello5
Cc: CCCC DDDDD
Date: Tue, 3 Jan 2012 18:43:48 +0100 (CET)

Buonasera Sig. Canepa Stefano,
a seguito sua e-mail pervenuta in data odierna, veniva eseguito un sopralluogo presso i
giardini sopra in oggetto.
Veniva rinvenuto la carcassa del motociclo in evidente stato di abbandono che è stato
censito con le modalità previste.
In attesa dell’ordine di rimozione si provvederà a ritirarlo e smaltirlo presso un
demolitore con noi convenzionato.
Si precisa che vista l’incuria dei giardini, verrà inviata una mail di segnalazione alla
Municipio V e all’AMIU per la pulizia delle bottiglie in vetro e plastiche varie.
Cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.
Sovr. EEEEE FFFFF XXXX
Distretto V

Ora se trascuriamo un po’ di sgrammaticature nella mia segnalazione, il tono forse un po’
brutale della stessa e il poliziese della risposta direi che questa è una bella storia.

L’unica cosa che, da rompi scatole, mi preme segnalare è che il form di segnalazione è un
po’ nascosto sul sito del comune e si apre come popup.

Leggere email e sincronizzare rubrica e calendario su un E61

Avendo un Nokia E61 da provare, sperando di poterlo tenere, una rete wifi a disposizione e un po’ di tempo ho fatto un po’ di esperimenti.
La posta elettronica funziona ma questo non è una novità anche se non sono stato in grado di vedere il contenuto delle cartelle di Gmail usando IMAP.
Il programma che rilascia google per leggere l’email di gmail non mi ha entusiasmato, del resto non sono un fun dell’interfaccia web di gmail e questo programma non è altro che una versione ridotta della stessa.
Dato che è da quando ho buttato via il mio Palm IIIe che non riesco più a sincronizzare appuntamenti e rubrica sul PC ho voluto provare funambol. Mi ero registrato tempo fa su my.funambol.com ma con il mio Motorola L2 non ero riuscito a sincronizzare nulla. Configurare l’E61 è stato abbastanza facile, anche se l’autoconfigurazione non ha funzionato. Un unico piccolo appunto: la spiegazione non contiene l’URL per la sincronizzazione http://my.funambol.com/sync e ho dovuto recuperarlo da un post relativo a come sincronizzare l’iPhone sul blog di Fabrizio Capobianco (strano vero?!?!). Al momento uso thunderbird e lightning sul PC per gestire email e appuntamenti e grazie a uno splendito plugin tutto ciò che ho fatto sul Nokia è passato su thunderbird/lightning.
Il client email di funambol è carino, più carino di quello preinstallato sul nokia ma altrettanto limitato nella gestione delle sotto cartelle. Comunque devo indagare meglio. Quello che veramente manca a tutti questi programmi è la gestione della cifratura firma, sarò maniaco ma a me piace firmare con GPG le mie email.
In generale sono molto soddisfatto di questo primo approccio con il Nokia E61, oggi se trovo il tempo vado avanti con python e qualche programmino in python che ho già addocchiato.