logwatch su CentOS 6

Sono settimane che tutti i giorni ricevo, da uno dei server dell’ufficio, un’email che laconicamente segnale che logwatch non è riuscito a partire a causa di un problema con la libreria pern Date::Manip. Io che di perl ci capisco quasi nulla ho cercato un po’ in rete, ho applicato tutte le soluzioni fantasiose che ho trovato in giro ma nessuna si è rivelata funzionante.
Visto che non mi arrendo tanto facilmente stamattina ho deciso di andare a fondo sulla cosa è ho scoperto che per qualche ragione, ancora sconosciuta, nella directory /etc/cron.daily non c’era il classico bash script che, dopo aver impostato alcune variabili e verificato la configurazione, avvia logwatch (la parte perl) ma uno script perl. La cosa strana è che “rpm -qa | grep logwatch” riportava versione 7.3.6 mentre un rapido “diff -u /etc/cron.daily/01logwatch /usr/bin/logwatch” faceva venire fuori che lo script in /etc/cron.daily/01logwatch era un 7.3. Ho rimosso il pacchetto e l’ho reinstallato e tutto, almeno per ora, sembra funzionare. Vedremo stamattina se arriva la solita email con l’errore o il problema è risolto.

Ubuntu: unity finalmente usabile

Dovendo re-installare una distribuzione Linux sul portatile di un’amica ho avuto qualche esitazione su quale distribuzione usare, poi alla fine ho installato ubuntu 12.10 ma con un po’ di modifiche.

Per disattivare il menu globale (che proprio non mi piace e che da molto fastidio a persone che non muovono il mouse con facilità) ho provveduto a fare:
sudo apt-get autoremove appmenu-gtk appmenu-gtk3 appmenu-qt indicator-appmenu
e poi per evitare di mandare dati in giro ho disabilitato la ricerca online e ho fatto:
sudo apt-get remove unity-shopping-lens.

Ora unity è usabile.

Recuperato un Aver Aspire One 110L

Il disco SSD del mio buon vecchio Acer Aspire One 110L si è rotto molto tempo fa e fino a l’altro ieri per continuare a usarlo avevo installato Debian su una memoria USB da 8GB. Non che la soluzione non mi dispiacesse perché aveva un sapore molto geek e mi permetteva comunque di portare il netbook con me durante le ferie e usarlo per visualizzare le foto appena scattate, per leggere le email e per quelle cosette che si fanno quando si è in giro. Il file system sulla chiavetta si corrompe di frequente e quindi non ero soddisfatto della soluzione. A questo punto qualche settimana fa mi sono deciso ad ordinare un disco PATA ZIF da 1,8 pollici e un cavetto, ho cercato un po’ su Internet, ho smontato il portatile, ho rotto alcuni pezzettini di plastica interni, con il mio collega Mirko abbiamo messo un po’ di nastro biadesivo e ora ho un fantastico netbook con 30GB di spazio sfruttabile. Oggi ho installato Debian su LVM cifrato, awesome, emacs, mancano ancora alcune cose come conkeror, calibre, pidgin, gthumb, nm-applet, e la mia configurazione di emacs e il gioco è fatto.

Howto install Debian on a Stonesoft FW-300

The Stonesoft FW-300 is a firewall appliance that was discontinued by Stonesoft, I found one as I was looking for an headless little PC to use it as home server. I did not jet deployed it in my home network as I left it on my office desk after I installed it.

To install it I just did the following:

  1. I got my 256 USB stick. Inserted it my PC, unmounted it as it was automounted.
  2. I got the sid install files, that can be used also to install etch/lenny/squeeze, with following commands:
    1. wget ftp.us.debian.org:/debian/dists/sid/main/installer-i386/\current/images/netboot/debian-installer/i386/linux
    2. wget ftp.us.debian.org:/debian/dists/sid/main/installer-i386/\current/images/netboot/debian-installer/i386/initrd.gz
    3. wget ftp.us.debian.org:/debian/dists/sid/main/installer-i386/\current/images/netboot/mini.iso
  3. I installed mbr, syslinux amd mtools using the following command: aptitude install mbr syslinux mtools
  4. I created a FAT partion on the stick: mkdosfs /dev/sdb1
  5. I created the mbr: install-mbr /dev/sdb
  6. Set the USB stick to boot: syslinux /dev/sdb1
  7. Mounted the USB stick: mount /dev/sdb1 /media/usb
  8. I copied initial ram disk image and the mini iso to the USB stick: cp linux initrd.gz mini.iso /media/usb
  9. I edited the syslinux.cdf on the USB stick to let it boot using the serial port. I just added these two lines:

    CONSOLE 0

    SERIAL 0 9600 0

  10. At the end I umounted the USB stick: umount /dev/sdb1
  11. I inserted the USB stick in the appliance and started the standard installer.

The appliance did not boot the first time I tried. I rebooted entered BIOS setup and set it to boot for USB Floppy.

HP Deskjet D2660 e ubuntu 10.04 non proprio al primo colpo

Oggi abbiamo regalato una HP Deskjet D2660 a mia suocera. Appena ho collegato la stampante Ubuntu mi ha segnalato che la stampante era stata riconosciuta ed era pronta per l’uso. Bello contento ho provato a fare la stampa di prova. Nulla, nessun segnale dalla stampante. Apro le informazioni e non vedo nulla di anomalo, nell’URI c’è persino il numero seriale della stampante. Boh. Rimuovi, reinstalla, controlla, leggi il sito di hplip, cerca su google, riavvia con Windows, verifica se la maledetta stampante funziona davvero, alla fine leggendo qui https://bugs.launchpad.net/hplip/+bug/588081 ho trovato che bastava installa hplib-cups. Un’ora persa dietro a una scemenza. Uffa.

DBD::Oracle installation on Fedora 13

It took me half of my working day but at the end I succeded in installing DBD::Oracle Perl module on my Fedora 13, as I spent so much time to find the solution I think it’s worth to share my experience.
Become root and go on.

First of all download the following rpms from Oracle site and install them:

  1. oracle-instantclient-basic-10.2.0.4-1.x86_64.rpm
  2. oracle-instantclient-sqlplus-10.2.0.4-1.x86_64.rpm
  3. oracle-instantclient-devel-10.2.0.4-1.x86_64.rpm

Install compat-libstdc++-33 via:
yum install compat-libstdc++-33

Modify LD_LIBRARY_PATH and ORACLE_HOME using following commands:
export ORACLE_HOME=/usr/lib/oracle/10.2.0.4/client64/
export LD_LIBRARY_PATH=/usr/lib/oracle/10.2.0.4/client64/lib/

Then run cpan:
perl -MCPAN -e shell

and in it’s shell run the following commands:
install DBI
install YAML
get DBD::Oracle
make
quit

Look at the directory /root/.cpan/build/DBD-Oracle-1.24-xxxxx (mine was: /root/.cpan/build/DBD-Oracle-1.24-Ghl15e) in the output of make, this directory name is important for next step.

Go to the directory /root/.cpan/build/DBD-Oracle-1.24-xxxxx and issue the following commands:
make test
make install

make test will fail connecting to your Oracle server becouse the script use scott/tiger as login/password but if this fails it’s not a problem, go to next step to install.

If you have a RedHat EL4 you can go to: http://ftp.freshrpms.net/pub/freshrpms/redhat/testing/EL4/oracle/ to get your RPMs.